Storia Memphis Belle

MEMPHIS BELLE

La storia della "Fortezza Volante"

La fortezza volante Memphis Belle fu uno dei 12.750 B-17 costruiti dalla Boeing. Volò dal 7 novembre 1942 al 17 maggio 1943, riuscendo a completare ben 25 missioni senza perdere neanche un membro dell’equipaggio e senza mai subire ingenti danni.

Per questo, divenne il più famoso bombardiere dell’aeronautica americana. L’aereo fu battezzato “memphis belle” dal comandante pilota col. robert morgan, in onore della bella fidanzata miss margaret polk. Il muso dell’aereo venne dipinto dal caporale tony starcer ispiratosi alle famose pin-up disegnate dal noto artista dell’epoca george petty, allievo dell’ancor più famoso alberto vargas.

Il comando generale dell’aeronautica americana aveva stabilito un massimo di 25 missioni come stimolo agli equipaggi per ritornare a casa; infatti il morale era basso poichè più dell’80% dei bombardieri era stato abbattuto durante i primi tre mesi della guerra sui cieli dell’europa. anche per questo il memphis belle divenne un esempio da seguire.

Durante le 25 missioni volò 148 ore, 50 minuti e percorse più di 20.000 miglia. La 26a missione del memphis belle, la più importante per il governo americano, fu quella di rientrare negli stati uniti ed iniziare un giro promozionale dell’aeronautica come ringraziamento alla popolazione americana, che a causa della guerra stava sostenendo notevoli sforzi.

I membri dell’equipaggio visitarono oltre 32 città dove ricevettero il benvenuto come eroi. la loro mascotte, il cane di nome “stuka” viaggiò con loro attraverso l’atlantico, partecipando anche al volo finale di ringraziamento.

Il 17 maggio 1987, esattamente 44 anni dopo avere effettuato la sua 25a missione, al memphis belle fu dedicato un museo e oltre 25.000 persone parteciparono all’inaugurazione. Una formazione di B-17 sorvolò il luogo della manifestazione spargendo migliaia di petali di rose e miss polk insieme all’equipaggio ringraziò calorosamente il pubblico.

L’aeronautica americana ha dichiarato il memphis belle un tesoro storico nazionale... un giusto tributo alla più celebre signora del cielo!